News

destiny 2

 

Offerta Destiny 2 a 14,99€ per PS4 e Xbox One

Offerta Destiny 2 I Rinnegati (comprende Destiny 2 + le 3 espansioni)

Può bastare un'espansione come i "I Rinnegati" a risvegliare l'attenzione verso un titolo importante come Destiny 2 che probabilmente non ha compiuto il percorso netto che ci si aspettava? Lo abbiamo provato e quello che segue è il racconto della nostra esperienza.

Prima di iniziare è importante precisare che chi scrive questa recensione ha giocato adesso per la prima volta Destiny 2, dalla campagna base fino alle missioni delle espansioni con particolare attenzione a quella appena uscita, I Rinnegati. Con l'edizione Legendaria di Destiny 2, infatti, oltre al gioco base si ottiene accesso anche a tutti i DLC del gioco, ovvero le due precedenti espansioni "La maledizione di Osiride" e "La mente bellica" e, appunto, I Rinnegati.

Se avete già il gioco e siete solo interessati all'espansione "I Rinnegati", a fondo recensione trovate l'approfondimento dedicato a questa espansione, altrimenti continuate a leggere per una rapida carrellata sul gioco completo così come è oggi, iniziando con il vedere cosa ha combinato quel cattivone di Ghaul per richiedere ancora una volta il massimo sforzo da tutti i Guardiani.

Una "Guerra Rossa" sangue

destiny 2

La Legione Rossa ha sferrato un potensissimo attacco alla terra ed all'umanità. I Guardiani hanno subito un duro colpo e, cosa ancora più grave, hanno perso la Luce diventando mortali. Sarà quindi nostro compito recuperare la forza e porre fine ai piani diabolici di Ghaul che per la terra e l'intero sistema solare ha programmi che definire distruttivi è abbastanza riduttivo.

Una delle prime cose che balza all'occhio in Destiny 2 è che, a differenza del primo capitolo, è stata data più profondità alla narrazione con il frequente inserimento di scene di intermezzo e dialoghi costanti del nostro Guardiano con il proprio Spettro e gli altri alleati che ci accompagnano per tutta la storia.

Ma quanto sei bello...

E' notevole e decisamente ben riuscito lo sforzo di dare anche una vena ironica e talvolta sopra le righe ai caratteri dei nuovi personaggi. Se dai trailer avete già notato la stravaganza di Cayde (che è così, un pò pazzo, in tutto il gioco, e non solo nel trailer...), vi garantisco che quando conoscerete anche voi la pittoresca IA che abita uno dei pianeti del gioco chiamata "Failsafe", non riuscirete a non farvi delle grosse risate dialogando con le due gemelle che la animano, una assolutamente espansiva ed esuberante, l'altra totalmente apatica, scostante ed anche un pò "coatta". La simpatica Failsafe, come gli altri personaggi in tutto il gioco ed espansioni mette in risalto la qualità assoluta del doppiaggio in italiano, tra i migliori che ricordi in un videogioco, che va associato ad una colonna sonora della stessa caratura, anzi superiore, sempre presente, mai invadente che, giusto per farvi capire quanto è bella, non farà rimpiangere assolutamente nulla ai fan di Halo, semplicemete magnifica.

destiny 2

Per quanto riguarda l'aspetto grafico, parlando di livello di dettaglio degli ambienti probabilmente l'attuale generazione di console ci ha fatto vedere qualcosa di più di quanto offre Destiny 2. Del resto, considerata l'estensione delle mappe che compongo il mondo di gioco, non ci si può meravigliare di questo, ma ciò non significa che giocherete un titolo graficamente poco gradevole. Al contrario, posso dire che in tutti i mondi visitati ed ogni in singola missione, avrete davanti quasi sempre scenari molto suggestivi densi di atmosfera che magari non vi impressioneranno per la definizione delle textures, ma vi ammalieranno grazie al magnifico concept artistico. Se all'esterno sarete affascinati dai vastissimi panorami pieni di strutture gigantesche con pianeti e galassie a fare da sfondo, negli interni non potrete non notare la qualità dei giochi di luce e ombre.

Inventario e sfide

Iniziando a giocare a Destiny 2 noterete subito che la gestione dell'inventario non è cambiata più di tanto rispetto al precedente capitolo. Il bottino saccheggiato, che si tratti di armi o pezzi di armatura, viene riportato nella stessa schermata in maniera molto pratica e ordinata. In una schermata a parte gestirete gli oggetti raccolti che possono essere scambiati sotto forma di valuta con i vari personaggi principali per ottenere in cambio nuovo equipaggiamento o engrammi da decifrare. Questi oggetti si ottengono a loro volta completando delle sfide acquisite dagli stessi personaggi e tracciate sempre nell'inventario. A volte la descrizione delle sfide è un pò carente, tanto che spesso ho finito per comprarle a prescindere dall'intenzione di completarle o meno, anche perchè la quantità di Lumens accumulabile sembra veramente eccessiva rispetto a quella spendibile.

Le Pietre Miliari

Un altro aspetto sicuramente migliorato è quello delle pietre miliari. Nella mappa di gioco dove è possibile navigare tra i pianeti che compongono l'universo di gioco, il Crogiolo (ovvero il classico multiplayer pvp) ed altre playlist, le pietre miliari vi daranno dei suggerimenti sulle prossime attività da intraprendere, come una nuova missione della storia principale, una sfida da completare giocando una delle modalità multiplayer, un personaggio da incontrare per riscuotere una ricompensa o semplicemente uno dei tanti obiettivi proposti settimanalmente e giornalmente, evidenziando sempre la rarità del bottino che otterrete completando l'incarico.

destiny 2

Avventure ed eventi pubblici

Gironzolando nel pianeta in cui vi trovate potrete decidere se inziare una delle missioni secondarie disponibili chiamate Avventure (spesso così ben progettate che è quasi ingeneroso definirle secondarie...) o tuffarvi in un evento PvE pubblico. In particolare questi ultimi appariranno ad intervalli di tempo regolari sulla mappa con un cronometro che indica quanto tempo manca all'inizio dell'evento. Allo scadere del timer l'evento partirà senza alcun caricamento e tutti i giocatori che si troveranno nei paraggi potranno collaborare per sconfiggere l'orda nemica o il boss di turno, riscutendo sul campo il bottino guadagnato.

La mappa e le Armi

La progressione nel gioco è abbastanza lineare: man mano che completerete nuove missioni della quest principale, sbloccherete l'accesso a nuovi pianeti, dopo aver sbloccato un pianeta diventeranno disponibili nell'area nuove Avventure ed un nuovo personaggio che farà da vostro "referente" nella zona, soprattutto per ottenere nuove sfide e riscuotere eventuali ricompense ottenute in zona.

Le armi sono molto varie, nell'aspetto, nell'uso, negli effetti sonori, ma il vostro obiettivo saranno le armi Esotiche. La loro rarità è ben bilanciata, abbastanza elevata da renderle desiderabili, ma non eccessiva per trasformarle in una chimera. Cosa che però non si può dire per le infusioni. Se avete un'arma o armatura che vi piace in particolare con l'infusione è possibile farla aumentare di livello e renderla più potente. Facile a dirsi, ma apparentemente impossibile da farsi. Pensate che dopo numerose partite PvP, dopo aver completato la campagna base e la prima espansione, eventi pubblici, assalti e svariate avventure, ancora mancava il necessario per completare una singola infusione. E' anche vero che questo obbliga il giocatore ad usare armi sempre diverse in quanto le nuove raccolte garantiscono sempre maggior potere rispetto a quelle che si hanno già, il che è più che positivo, ma tanto valeva non implementare affatto l'infusione.

Dopo aver completato la campagna base chiamata "La Guerra Rossa", quando gli altri giochi finiscono, Destiny 2 sembra sbocciare in un nuovo gioco, così tante sono le attività da completare. Oltre alle diverse modalità presenti nel PvP competitivo, potrete cimentarvi in singolo completando le varie imprese, sfide e avventure che si rendono via via disponibili nei pianeti visitati nel corso della storia. Non mancano gli Assalti ed i Raid da completare in cooperativa con altri giocatori e, se avete preso l'edizione Legendaria o acquistato le espansioni singolarmente, praticamente siete solo all'inizio del gioco.

Nota: in questa recensione non parlerò delle due espansioni precedenti (Maledizione di Osiride e Mente Bellica), salto quindi all'ultimo DLC uscito a Settembre.

 

Destiny 2: I Rinnegati

destiny 2 i rinnegati

Nella nuova campagna, in cerca di vendetta, dovremo affrontare gli Otto Baroni degli Infami ed il loro capo, Uldren Sov, che hanno fatto la pelle ad un caro amico... (abbastanza inutile cercare di evitare spoiler qui visto che questo evento è stato proprosto addirittura nel trailer dell'espansione, ma è più forte di me...).

Completando le prime missioni dei Rinnegati potrete sbloccare nuovi rami di sottoclassi per il vostro personaggio, con nuovi poteri e abilità tutti da provare e bilanciare con quelle dei compagni del vostro party. Quindi partirà una vera e propria caccia all'uomo che vi vedrà impegnati ad eliminare uno dopo l'altro i Baroni, scegliendo liberamente l'ordine di esecuzione di queste missioni molto ben diversificate in termini di approccio al combattimento.

Quello che si nota fin dalle prime battute della nuova campagna è la virata nella narrazione, che ora verte su toni più cupi e seri, dove le conversazioni dense di humor e leggerezza viste fino a questo punto saranno solo un lontano ricordo. Con il completamento della campagna dei Rinnegati si sbloccheranno nuove attività ed equipaggiamento, oltre ad una nuova fantastica location chiamata Città Sognante, terra natale dei caduti, che farà da crocevia come nuova destinazione end-game. La Città Sognante è una zona completamente esplorabile simile all'Astrocorazzata, disseminata di segreti da scoprire che saranno svelati solo dai più curiosi visto che in questo caso il gioco non offre grandi suggerimenti.

La Città Sognante sembra pensata per cambiare in continuazione, svelando continuamente nuovi misteri. Gli sviluppatori la hanno definita come il luogo dove trovare le sfide più ardue e i segreti più complessi, interamente pensata per contenuti endgame. E' qui che potrete cimentarvi nel nuovo Raid introdotto con i Rinnegati, chiamato Ultimo Desiderio. Non c'è dubbio, questo Raid riesce a saziare la voglia di sfida degli appassionati del genere che troveranno certamente pane per i loro denti in questa incursione tanto impegnativa quanto variegata nelle meccaniche e battaglie con i boss.

destiny 2 i rinnegati

Se non dovesse bastare quanto appena visto, un'altra delle aggiunte più interessanti introdotte con l'espansione i Rinnegati di Destiny 2 è sicuramente la modalità Azzardo.

In sostanza si tratta di una modalità PvE nella quale viene sapientemente iniettata una buona dose di azione PvP. Come? Ve lo spiego subito...

Nella modalità Azzardo ad affrontarsi sono due squadre composte da 4 giocatori che all'inizio del match vengono spediti in due mondi identici e paralleli. Qui i nostri guardiani devono vedersela con ondate di nemici controllati dalla CPU che, trapassando a peggior vita, lasciano cadere dei frammenti di luce.

Questi frammenti devono essere raccolti dai giocatori con lo scopo di "depositarli" in un portale posto più o meno al centro della mappa. Quando il numero dei frammenti depositati raggiunge un limite prefissato, nei pressi del portale appare un Primordiale. La prima delle due squadre che riesce ad uccidere il suo Primordiale vince il turno, il match si chiude al meglio dei tre turni.

Ma, ovviamente, ci sono diversi "ma" ed è proprio qui che il gioco inizia a farsi interessante. Prima di tutto considerate che se un giocatore muore prima di depositare i frammenti che ha raccolto perderà i frammenti raccolti ma non depositati. Rischiare accumulando i cristalli senza depositarli subito, però, paga, perchè se si depositano 5 o più cristalli in una sola volta, nella partita avversaria apparirà una creatura che farà sparire il collettore di cristalli, più alto sarà il numero di cristalli depositati in una sola volta, più potente sarà il nemico evocato. La squadra avversaria dovrà quindi impegnarsi a liberare la zona in modo da far riapparire il portale, e tornare così a depositare i cristalli.

Tutto qui? Nemmeno per sogno, perchè dopo aver consegnato i primi cristalli si aprirà un varco dimensionale che consentirà ad uno dei giocatori di invadere la partita avversaria e pestare i piedi agli sfidanti. Nella partita avversaria, infatti, l'invasore NON sarà visibile ai Bot controllati dalla CPU che non si cureranno di lui, ma potrà attaccare, uccidere ed essere ucciso dai giocatori umani. L'invasore torna nella sua parte di mondo dopo aver ucciso 4 avversari (possibilmente scegliendo quelli che possiedono più cristalli visto che un indicatore fornisce questa informazione all'invasore) oppure quando egli stesso verrà ucciso dai nemici. In questo caso la morte costerà alcuni cristalli alla squadra dell'invasore.

Da considerare anche il fatto che quando il Primordiale appare, inoltre, ogni morte fa recuperare vita al Primordiale, dando così un peso veramente consistente alle uccisioni effettuate dagli invasori.

Ne viene fuori una modalità che, grazie alle numerose variabili, porta il tatticismo a livelli veramente alti. In una partita, ad esempio, mi è capitato di notare che la squadra avversaria era molto indietro nella raccolta dei cristalli necessari per evocare il primordiale. Ad un certo punto, però, l'indicatore della squadra avversaria è schizzato su di circa 50 pezzi, segno che gli avversari erano d'accordo per tenere "nascosti" i cristalli raccolti e consegnarli tutti in una volta. A quel punto avevamo il centro della mappa invaso da creature che bloccavano il collettore di cristalli, siamo stati invasi da un avversario che ci ha fritto con la Super ben carica, perdendo così tantissimo tempo. Quando loro hanno ucciso il loro primordiale noi lo avevamo appena evocato.

 

Impressioni finali

destiny 2 i rinnegati

Se avete già il resto del gioco e avete intenzione di prendere i Rinnegati, fatelo vostro senza remore. Tutti gli elementi dimostrano che la virata di Bungie punta verso le origini, e questo non può che essere un bene. La Città Sognante è magnifica, piena zeppa di contenuti dove sarà possibile compiere l'impossibile, ovvero coprire la distanza che va dai 500 ai 600 punti di potere. La campagna è ben strutturata e come in tutto il resto del gioco vi porterà colmi di interesse fino all'epilogo, in locations splendidamente realizzate dai toni molto più dark. Infine, la nuova modalità Azzardo porta il tatticismo su livelli forse mai visti nel multiplayer competitivo di Destiny, e non solo in quello.

Se invece siete tra quelli che ancora non hanno giocato Destiny 2 allora questa recensione serve a dirvi una cosa molto semplice: avete la magnifica possibilità di prendere con un colpo solo, grazie all'Edizione Legendaria di Destiny 2, tutto il malloppo.

In questa collezione, dopo i titoli di coda della prima camapagna, avrete l'imbarazzo della scelta. Se non dovessero bastare altre 3 mini Campagne corrispondenti alle 3 espansioni uscite, tra Assalti, Cala la Notte, Imprese, Avventure e missioni Eroiche praticamente finirete di giocare solo quando deciderete di farlo.

Ed il punto è questo: Destiny 2 invoglia a continuare a giocare? La risposta è un secco SI. Completando missioni o giocando il PvP e PvE salirete di livello ottenendo equipaggiamento sempre più potente che farà aumentare il vostro potere. L'unico difetto, che per alcuni potrebbe anche essere assai pesante è che, almeno fino all'arrivo dei Rinnegati, il gioco presenta un grado di sfida medio basso, completabile tranquillamente in solitaria.

A mio parere, considerata l'ottima componente narrativa e la valanga di attività da completare, questo non è necessariamente un difetto, anche perchè, se morite dalla voglia di farvi ammazzare cinquanta volte dallo stesso boss o di collaborare strenuamente con i vostri amici per superare un'impresa apparentemente impossibile, potrete scegliere di completare incarichi con potere richiesto più alto del vostro, o tuffarvi nell'ultimo brutale Raid che sembra essere un antipasto di ciò che sarà il futuro di Destiny 2 e, più in generale di Destiny. E stando a quanto ho visto adesso nel gioco, il suo futuro è più che mai promettente.